I PERCORSI

I “percorsi” curriculari altreArti JAM

Sede di Torino: strada del Cascinotto 120 bis

Più che corsi, percorsi: le proposte didattiche altreArti JAM (Giocomusicarte, Ensemble, Junior Band e Band) sono rivolte a tutti, senza limitazioni, e mirano, durante l’anno accademico, a condurre l’allievo in un viaggio emozionante fatto di musica, storie, suoni, colori e canzoni. In altreArti JAM, a vincere sono la passione, l’improvvisazione, l’originalità, la voglia di creare insieme ai docenti qualcosa di unico e irripetibile. Tecnica e studio sono importanti, certamente: ma altreArti privilegia una metodologia, un approccio alla musica che è prima di tutto ascolto - di se stessi e degli altri -, apertura mentale, passione e naturalmente contaminazione.. sia essa con il teatro, il cinema, la fotografia, la pittura o la letteratura. Niente saggi, dunque: bensì autentici spettacoli in location di spicco e la collaborazione con comuni, biblioteche, fondazioni, professionisti nei vari settori delle arti, della cultura, della comunicazione (giornalisti, dj, performer, attori, ecc.).

Sound & Color (SCUOLA DELL’INFANZIA)

Il progetto nasce dal desiderio di offrire uno spazio di crescita per i piccoli di età compresa fra i 3 e i 6 anni che miri - attraverso la musica, l’arte e il disegno - ad un sereno e completo sviluppo psicofisico del bambino. Tutte le attività di “Sound & Color”, il cui nome si rifà ad una canzone degli statunitensi Alabama Shakes, hanno come principale mezzo di apprendimento il gioco, oltre che una didattica improntata sull’integrazione, il rispetto, l’educazione ambientale e una armoniosa conoscenza di sé. Il programma è formato da molteplici attività musicoterapiche (linguaggio emotivo, scansione e prevedibilità temporale, problem solving, educazione all’ascolto) e arte terapiche (espressione emotiva, consolidamento del linguaggio e della comunicazione, rinforzo manualità globale e fine). Attraverso la pratica strumentale, il bambino viene a contatto con strumenti convenzionali, e non convenzionali, in grado di favorire l’introspezione e la relazione con l’altro, anche grazie a momenti rituali in cerchio, l’improvvisazione sulla forma canzone, la sonorizzazione della fiaba, la familiarizzazione con gli elementi naturali (acqua, terra, aria, fuoco). Mediante la pratica artistica l’attenzione si concentra maggiormente sull’elemento visivo e tattile, in particolar modo con la proiezione di cortometraggi, la conoscenza di materiali e percorsi tematici, esposizione di opere e dipinti famosi, action painting, 3d modeling.

Music Is Love (SCUOLA PRIMARIA)

Con questo titolo, tratto dalla prima bellissima traccia del disco d’esordio del songwriter americano David Crosby, si intende un ricco ventaglio di proposte laboratoriali costruite ad hoc a seconda del gruppo classe interessato: sia esso composto dai piccoli di una prima oppure dai ragazzini di una quinta elementare. Durante le ore di lezione, attraverso strumenti veri (chitarre, percussioni, ecc.) e inventati, oggetti di recupero, di uso comune o addirittura impiegando soltanto l’elemento corale, i giovani musicisti sono accompagnati in un originale viaggio nei suoni, fatto di prove pratiche, ascolto, interazione. I bambini imparano così a conoscere e riconoscere brani, strutture, tempi; capiscono il significato del lavoro di gruppo e il valore della musica d’insieme. Con “Music Is Love”, i laboratori si trasformano in un’esperienza didattica unica, costruita per e attorno all’allievo, in grado di amalgamare passione e tecnica con serietà e, al tempo stesso, divertimento e leggerezza. Musicalmente, in base al percorso concordato con i maestri della classe, si spazia dalla tradizione popolare americana, europea e africana - con i rispettivi ritmi, storie, colori - fino ad arrivare alla musica rock intesa come connubio di stili, canzoni, gruppi e artisti anche molto eterogenei tra loro - Blind Willie Johnson, Queen, The Who, Beatles, Blues Brothers, Xavier Rudd, Bob Dylan e tanti, tanti altri. Il risultato finale consiste in un’autentica esibizione artistica: uno spettacolo vero e proprio in cui grandi e piccini, docenti coordinatori del progetto e allievi, suonano insieme per dar vita ad una performance travolgente e indimenticabile, in cui spesso anche il pubblico diviene protagonista di ciò che simultaneamente avviene sul palco.

Clang Boom Steam (SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO)

Bidoni, scope, carte da gioco, le pagine di riviste e quotidiani, bicchieri, bacinelle, scatole: che cosa hanno in comune oggetti apparentemente così diversi tra loro? Niente, se non infinite possibilità di dare origine a ritmi semplici e complessi. Così come le percussioni di tipo standard (darabouka, djembè, timbales), anche gli strumenti definiti “non convenzionali” possono essere impiegati per fare musica, divertirsi, arrangiare brani musicali e - perché no? - comporne altri ex novo. Gli allievi del laboratorio “Clang Boom Steam”, espressione onomatopeica che trae origine dal canzoniere di Tom Waits, imparano a conoscere linguaggi musicali tradizionali e contemporanei, a incrementare canali comunicativi e ad approfondire le dinamiche di gruppo, diventando a tutti gli effetti un variegato ensemble di percussioni, timbri e materiali sullo stile di celebri compagnie professionali come gli statunitensi Stomp.

It’s Only Rock n’ Roll (SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO)

La storia del rock raccontata attraverso storie, leggende, aneddoti, curiosità, rimandi letterari, storici, socio-culturali, senza dimenticare gli artisti, i gruppi, le canzoni e le opere che l’hanno resa grande. “It’s Only Rock n’ Roll”, il cui nome si ispira ad un celebre brano dei Rolling Stones, è un percorso strutturato in tre incontri tematici, arricchiti da video e ascolti per agevolare l’ingresso delle nuove generazioni nel vasto universo della popular music. Al termine del ciclo di lezioni, gli allievi presenteranno una propria personale analisi degli argomenti affrontati sotto forma di lavoro di gruppo (performance artistiche, raccolta di slide fotografiche, collage, dipinti, ecc.).

I “percorsi” extracurricolari altreArti JAM

Sede di Torino: strada del Cascinotto 120 bis

Più che corsi, percorsi: le proposte didattiche altreArti JAM (Giocomusicarte, Ensemble, Junior Band e Band) sono rivolte a tutti, senza limitazioni, e mirano, durante l’anno accademico, a condurre l’allievo in un viaggio emozionante fatto di musica, storie, suoni, colori e canzoni. In altreArti JAM, a vincere sono la passione, l’improvvisazione, l’originalità, la voglia di creare insieme ai docenti qualcosa di unico e irripetibile. Tecnica e studio sono importanti, certamente: ma altreArti privilegia una metodologia, un approccio alla musica che è prima di tutto ascolto - di se stessi e degli altri -, apertura mentale, passione e naturalmente contaminazione.. sia essa con il teatro, il cinema, la fotografia, la pittura o la letteratura. Niente saggi, dunque: bensì autentici spettacoli in location di spicco e la collaborazione con comuni, biblioteche, fondazioni, professionisti nei vari settori delle arti, della cultura, della comunicazione (giornalisti, dj, performer, attori, ecc.).

Giocomusicarte (PROPEDEUTICA: 2-3 anni; 3-6 anni)

Speciali lezioni di laboratorio dove i bambini, in modo divertente e originale, possono iniziare a muovere i primi passi in campo musicale e a farne esperienza diretta per mezzo di forme e linguaggi artistico-teatrali trasversali, differenti da quelli consueti.

Ensemble (PRINCIPIANTI - LIVELLO BASE)

Laboratori monostrumentali di primo livello dedicati allo studio della chitarra, delle percussioni e del canto. Rappresentano la scelta ideale per i principianti assoluti e per coloro che, pur avendo qualche conoscenza di base, non abbiano mai svolto alcun corso targato altreArti JAM. Ogni tre lezioni, gli allievi dei diversi ensemble si riuniscono per una speciale lezione di approfondimento e prova generale, chiamata “EnsembleOrchestra”, della durata di due ore per i piccoli e di un’ora e trenta per i grandi.

Junior Band (LIVELLO INTERMEDIO)

Le Junior Band consistono in band realizzate specificatamente da iscritti di livello intermedio. Nel corso delle lezioni, i musicisti possono far pratica degli strumenti tipici di una rock band (chitarre elettriche, basso, batteria, percussioni, tastiera, voce) provandone inizialmente anche più di uno e approfondendo in seguito la conoscenza di quello verso cui sentono maggiore interesse o propensione. Ogni tre lezioni, tutte le Junior Band si riuniscono in uno speciale momento di musica d’insieme: una lezione di approfondimento dal nome ”Vocal Lab” incentrata sul rafforzamento della vocalità e della ritmica attraverso la pratica corale.

Band (livello avanzato)

Percorso avanzato di musica d’insieme e approfondimento strumentale individuale. L’attività di Band, pur prevedendo tre differenti diramazioni didattiche a seconda del desiderio dell’allievo di cimentarsi più o meno intensamente nella pratica e nello studio della musica (v. tabella), consiste sostanzialmente in un calendario mensile che alterna tre ore di pratica in gruppo - con musicisti diversi e la costante supervisione dei docenti - a un momento di lezione frontale con l’insegnante, chiamato one-to-one.

I “percorsi” trasversali altreArti JAM

Sede di Torino: strada del Cascinotto 120 bis

Jam Classic

Progetto trasversale all’interno dei percorsi altreArti JAM e novità assoluta della stagione didattica 2016-2017: l’intento è quello di abbattere le convenzioni e i preconcetti che si nascondono dietro la parola “classica”. Jam Classic consiste in un laboratorio di orchestra moderna e composizione avente come obiettivo la creazione ad hoc di un’opera musicale originale.

Rock Summer

Trascorrere l’estate in città non è mai stato così divertente! Con il progetto “Rock Summer”, alcune delle settimane più calde di giugno e luglio si trasformano in indimenticabili esperienze fatte di musica, colori, allegria e amicizia. Sotto la guida di insegnanti e musicisti esperti, i bimbi sono chiamati a dare vita a piccole e grandi esibizioni; e ad inventare, arrangiare, far pratica di ritmi e melodie, cimentarsi in laboratori e attività artistiche, partecipare a gite di carattere culturale. Tutto questo sempre e soltanto attraverso il gioco, in unione a preziose occasioni di confronto e crescita.

Rock Camp

Una casa di montagna immersa nel verde e circondata dalle montagne, sentieri, boschi e ruscelli in cui perdersi con la fantasia e poi ancora cieli stellati, relax, giochi, animazione, buon cibo e tanta, tanta musica: sono questi gli ingredienti che contraddistinguono il “Rock Camp”. Il problema, per gli allievi, non è scegliere a quale turno iscriversi, non è sapere quale sarà il tema degli spettacoli che si andranno a creare ex novo, non è conoscere in anteprima il menu o la meta delle escursioni.. il problema è che durante il Rock Camp il tempo sembra volare e - una volta finito - non si vorrebbe più tornare alla realtà.